Understand the riding experience. Live the riding experience. Work to make it better.
Comprendi l’esperienza di guida. Vivi l’esperienza di guida. Lavora per migliorarla.

La meravigliosa idea di produrre motociclette si concretizza nel 1993 quando Matt Parks proveniente dagli ATV, insieme a Bob Nygaard della divisione motoslitte, completano l’analisi preventiva del mercato due ruote. Da li a poco il progetto sotto il nome in codice Victory prende il via con l’idea di produrre una lotto di prototipi pre serie. Dopo tre anni di febbrili preparativi nel novembre 1996 la prima moto inizia i collaudi nel deserto dell’Arizona. Nell’aeroporto di Osceola raggiunge con agilità le 100 miglia orarie. Tre mesi più tardi Polaris decide di dare il via al business delle motociclette ed entrare in modo deciso nel mercato statunitense.

  • High Ball
  • Cross Country Tour
  • Hammer S
  • Cross Country
  • Vegas 8 Ball
  • Vision Tour
  • Hammer 8 Ball

La prima Victory V92C Custom spinta da un motore bicilindrico da 92 pollici cubi esce dalla fabbrica di Spirit Lake il 4 luglio 1998 (ID4); dal 15 dello stesso mese invece ha il via la produzione a pieno regime. Il magazine Cycle Word elegge subito la V92C “Cruiser of the Year”; i plus riscontrati: agilità, stabilità e sterzo. Sempre la rivista la battezza la miglior motocicletta distribuita da un costruttore americano prodotta negli ultimi 60 anni. I mercati finanziari accolgono immediatamente in modo positivo l’entrata di Polaris nel settore moto. Verrà ipotizzato che nei 10 anni a seguire una grossa percentuale di entrate economiche saranno rappresentate dalle moto. Nel 1998 sono più di 1.000 le due ruote consegnate alla clientela statunitense che salgono a 3.000 l’anno seguente grazie anche ad un arretrato di ordini piuttosto sostanzioso. Nel ‘99 arriva la prima Sport Cruiser, la Victory V92SC; nel frattempo la V92C vince il premio “Cruiser of the Year” grazie al mensile Motorcycle Cruiser. Successo eclatante anche nel 2001 sempre grazie alla V92SC “Sport Cruiser of the Year” premiata dal magazine Easy Rider. Nel 2000 i dealer in America passano da 275 a 300 e i modelli ricevono ben 200 migliorie tecniche tra le quali una nuova trasmissione e una frizione rinnovata.

Nel 2002 viene introdotto il nuovo motore Freedom V-Twin che vanta il 25% di potenza in più e il 10% in meno di consumo carburante. Arriva anche la V92TC Touring Cruiser in due versioni Standard e De Luxe. Una firma importante come quella di Arlen e Cory Ness si aggiunge a quella Polaris; da questa joint venture nasce una nuova immagine Victory sia per le carrozzerie che per il merchandising. Sempre nel 2002 fa il suo ingresso la Vegas che segna l’inizio di un nuovo design per il telaio; anch’essa ospita il bicilindrico di 1.507 cc (92 pollici cubi) ad iniezione elettronica. La Vegas inaugura l’introduzione del faro posteriore a led. Ancora una volta tutte le riviste del settore enfatizzano le doti di silenziosità, bassissime vibrazioni e comodità di questo nuovo gioiello della casa americana. “Polaris’s bikes get better and better”… le moto Polaris ottengono il meglio e ancora il meglio, usava dire un Arlen Ness sempre più entusiasta del progetto Victory.

Nel 2004 arriva il motore da 100 pollici cubi con cambio a sei rapporti. La prima moto a montarlo sarà la neonata Hammer, una muscle bike con una gomma posteriore da dragster. Nel frattempo fa la sua apparizione la Kingpin la futura custom cruiser che prenderà il posto della V92TC nel corso del 2005. Verso la fine di quell’anno fa apparizione un curioso prototipo della futura Vision che per Victory significa l’ingresso nel mondo delle super Cruiser, fascia dominata da Honda Golwing e Harley Electra e King. Per la cronaca la Vision è diventata realtà verso la fine 2006. L'introduzione di questa avveniristica motocicletta battezza anche il motore da 1.731 cc (106 pollici cubi) e il nuovo cambio a 6 marce con Overdrive.

Ma lo sviluppo di nuovi modelli non si ferma qui e la verve dei disegnatori Polaris continua senza sosta; la Core è un esempio di come saranno le nuove forme del futuro, una sorta di naked spinta dal poderoso V-Twin, ridotta all'osso nelle forme e nella sotanza. Nello stesso periodo inizia a prendere forma l'idea di una nuova classe di motociclette, che vada a colmare il buco tra Vegas, Hammer e Kingpin e la super cruiser Vision. Nel 2009 infatti Victory annuncia l'arrivo della Cross Roads e della Cross Country pensate per un pubblico amante del turismo di coppia ma con stile tipicamente custom.

 


 

Supermotors...

Garanzia 5 Anni...

 

Facebook...

 

SUPERMOTORS.IT - Questo sito web fa uso di cookies per funzionare correttamente! Per ulteriori informazioni, leggere privacy policy.

Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookie.